Fascino rurale e gemme segrete in Massachusetts

Ritratto di Staff

Sono molti i viaggiatori che conoscono i capisaldi del Massachusetts – la Rivoluzione Americana, i Padri Pellegrini, JFK e la clam chowder. Ma c’è molto ancora da scoprire nei villaggi di campagna e lungo le strade secondarie del Commonwealth – e anche in alcune delle sue più grandi città. Da giardini botanici a ponti ferroviari traboccanti di fiori, un vero drive-in e le celeberrime casette di marzapane - gingerbread houses -, qui è tutto da esplorare – programmate la vostra vacanza oggi visitando il sito www.massvacation.it





Nella regione del Western Massachusetts in una piccola cittadina chiamata Shelburne Falls si trova uno dei più incantevoli ed insoliti public garden dello stato: The Bridge of Flowers – il Ponte dei Fiori – in origine era un ponte per tram costruito nel 1908; 20 più tardi ormai in disuso, si riempì completamente di erbacce. Nel 1929, venne ideato un progetto per trasformare il ponte in un giardino che avrebbe occupato la sua intera lunghezza. Attualmente più di 20.000 persone l’anno visitano questa bellezza floreale sicuramente di grande impatto, dalla prima apparizione dei tulipani in aprile fino alla fioritura autunnale delle dalie. L’ingresso è gratuito, per info: bridgeofflowersmass.org



Il Tower Hill Botanic Garden a Boylston, nei pressi di Worcester, è un museo vivente di piante, con quasi 55 ettari di un giardino con vista panoramica sul Mt. Wachusett e sulla vicina Wachusett Reservoir. Differenti sezioni comprendono un Lawn Garden con più di 350 varietà di piante ed arbusti , un Giardino Segreto con corpose e profumate piante perenni, un Cottage Garden, un Systematic Garden, e durante la stagione invernale un’ orangerie e una limonaia colme di profumate piante in fiore e colorati agrumi; si tengono eventi speciali, tour guidati, seminari e laboratori. Per info: www.towerhillbg.org



Chi può immaginare che esistano delle gemme nascoste persino nella città di Boston? Il Mapparium, un enorme, globo di vetro colorato con un ponte di nove metri che lo attraversa ed arriva al suo centro, è la principale attrazione della Mary Baker Eddy Library nei pressi di Copley Square. La prospettiva tridimensionale del mondo nel 1935 – l’anno in cui venne creato il Mapparium – è esaltata da una presentazione accompagnata da parole, musica e luci al LED per illustrare come le idee hanno attraversato il tempo e la geografia, ed hanno cambiato il mondo. La mappa del mondo del 1935 all’interno del Mapparium serve come istantanea fondamentale della storia e della geografia mondiali. Per info: www.marybakereddylibrary.org/exhibits/mapparium



45 minuti a nord ovest da Boston sorge la storica cittadina di Lowell, perlopiù nota per il suo ruolo nella Rivoluzione Industriale del New England durante il XIX secolo. Data la sua funzione primaria nella storia tessile della nazione, Lowell è senza dubbio la location ideale per ospitare il New England Quilt Museum, al cui interno si trovano più di 300 quilt, tra antichi e contemporanei, più numerosi attrezzi adibiti alla tessitura ed al cucito, che rappresentano la storia del quiltmaking americano. Il museo ospita gallerie espositive, una biblioteca, un centro informazioni, varie sale ed un negozio di souvenir. Per info: www.nequiltmuseum.org



A Cape Cod, potete tornare indietro nel tempo e vivere la cultura degli Anni Cinquanta al Wellfleet Drive-in Movie Theatre. In estate godetevi la proiezione di un film nell’unico drive-in di Cape Cod. Costruito nel 1957, il Wellfleet Drive-In ospita uno schermo 100′ x 44′, un sistema audio all’avanguardia in grado di trasmettere le più moderne colonne sonore. C’è anche un’area giochi e uno snack bar. Per info e programmazione: www.wellfleetcinemas.com



L’animata cittadina di Oak Bluffs sull’Isola di Martha’s Vineyard offre caratteristiche architettoniche uniche, impossibili da trovare in tutto il resto del New England: dozzine di fantasiose e colorate casette di marzapane - Gingerbread Houses – la miglior collezione esistente al mondo di architettura Carpenter Gothic style. Originariamente creati come un revival del Metodismo, i cottage erano tende di famiglia che hanno lasciato posto a casette in legno, dove ogni proprietario cercava di surclassare il proprio vicino utilizzando colori sempre più brillanti e vivaci. Ogni estate, l’associazione che supporta i cottage organizza eventi culturali, come proiezioni di film per famiglie, tour a piedi, concerti e una Grand illumination night, durante la quale i cottage sono addobbati con colorate lanterne cinesi e giapponesi; canti e un concerto si tengono al Tabernacle. Per info: www.mvcma.org







INFO: Ufficio Turismo Massachusetts – c/o Thema Nuovi Mondi –massvacation.it – email: bostonma@themasrl.it

Share/Save