Crociere

Ritratto di Staff

Miami (in particolare Fort Lauderdale), in Florida, è forse uno dei porti crocieristici più famosi ed importanti al mondo. E' l'Hub principale da cui partono tutte le principali crociere nei caraibi, siano esse operate da compagnie navali americane come Carnival o Royal Carribean, sia dalle nostre navi di Costa Crociera e MSC.

Ecco quindi che negli Stati Uniti ci si può andare per effettuare una crociera ed eventualmente prolungare o anticipare la vacanza abbinandola ad una parte itinerante on the road. Insomma quale modo migliore per riposarsi dopo un viaggio in movimento, con una bella settimana di total relax, facendosi coccolare dallo staff di qeusti hotel galleggianti a 5 stelle?

Powered byCrocierissime

Mediterraneo_giugno13 Image Banner 180 x 150

 

 

 

Oggigiorno i prezzi delle crociere sono davvero molto vantaggiosi, per cui non è più un lusso per pochi, ma diventa una scelta interessante per chi ha famiglie ed è attenta al budget. Inoltre sono sempre più scelte dalle coppie in Luna di Miele come viaggio di nozze in luoghi esotici.

Chi non conosce il marchio prestigioso di Costa Crociere? E' il simbolo dell'italianità nel mondo crocieristico. Chi ha viaggiato e ha provato a navigare con altre compagnie, da sempre preferisce ritornare a bordo di queste navi. La proprietà di Costa come molti ben sapranno è americana, quindi un motivo in più per sceglierla, come una delle compagnie leader anche nella navigazione nei caraibi.

Ma dove si va negli Stati Uniti a fare una Crociera??

Diciamo che sono 4 le aree dove maggiormente si concentrano le Crociere che partono o interessano il territorio americano:

- Caraibi. Beh è la destinazione di punta, soprattutto per la posizione strategica. Come detto prima, l'area caraibica si trova vicino alla Florida, per cui la maggior parte delle crociere partono dal porto di Miami-Fort Lauderdale. Le crociere hanno una durata media di 7 giorni, poi a seconda della complessità dell'itinerario possono durare anche dai 10 ai 14 giorni a seconda del numero di isole toccate. Le tappe di spostamento sono tutte effettuate in notturno, per cui giorno dopo giorno si è sempre in un isola nuova, per visitarla (in gruppo o in autonomia) o dedicarsi alla vita di mare. Bahamas, Antigua, Repubblica Dominicana, Barbados, Isole Vergini, Martinica, St. Barth, giusto per citare alcune delle isole gettonate. Il periodo consigliato per questo tipo di Crociere ovviamente segue la stagionalità dei Caraibi, per cui da Novembre ad Aprile. Fuori stagione sicuramente i prezzi sono decisamente più bassi ed abbordabili, però potreste non trovare sempre bellissimo tempo, ma per un bel risparmio uno fa le sue valutazioni. Non tutte le compagnie effettuano Crociere nei Caraibi tutto l'anno, considerate che la stagione che va da luglio ad ottobre, è stagione di uragani, per cui è consigliabile non visitare queste aree!

Il nostro consiglio è quello, se vi è possibile, di arrivare qualche giorno prima a Miami, per dedicare alla città e ai suoi dintorni almeno 2 giornate piene (soprattutto se non avrete spesso l'opportunità di tornare da queste parti). Per chi invece ha le canoniche due settimane e una la trascorre in Crociera, può pensare di fare un mini tour della Florida con auto a noleggio, toccando oltre Miami, le isole Keys, visitando le Everglades e toccando le spiagge del Golfo del Messico (Marco Island, Naples ecc). Leggeremente più dispendiosa l'abbinata New York - crociera ai Caraibi, in quanto gli Hotel a New york, sono molto più costosi ed è previsto un ulteriore volo interno (è consigliabile comunque arrivare a Miami-Fort Lauderdale almeno la sera prima, prevedendo un pernottamento in zona porto crocieristico)

- New England. Altra meta molto gettonata ed esclusiva. Il porto di partenza di queste Crociere (operate soprattutto dalle compagnie americane, come Carnival) è New York, per cui la partenza e l'arrivo avviene in un contesto che da solo vale il prezzo del biglietto. Il terminal crocieristico è sull'Hudson River, all'altezza di Midtown (in linea d'aria quasi all'altezza di Times Square) per cui quando si parte si può ammirare in tutto lo splendore, lo Skyline di Manhattan, con l'emozionante passaggio sotto la Statua della Libertà e sotto il Verrazzano Bridge...che emozione!!!

Queste crociere nel North East degli USA, prevedono la navigazione ravvicinata alla costa degli stati del Massachusetts, Maine, fino a sconfinare in Canada (generalmente a St. John e Halifax), abbinando la spettacolare natura del New England (con i suoi fari) a fermate in città affascinanti e uniche come Boston. Queste crociere si svolgono soprattutto nei mesi da Giugno ad Ottobre, quelle più gettonate avvengono durante il periodo del Fall Foliage, ovvero il periodo della caduta delle foglie, dove le foreste d'Acero si infuocano di rosso. Per ammirare dal mare questo unico evento e rendere ancora pià unica la vostra crociera, avrete a disposizione di poche date (a cavallo di settembre/ottobre è il top), per di più prenotate con largo anticipo, proprio perchè nessuno vuol perdersi questo evento! A luglio invece non è raro assistere all'avvistamento delle balene.

Due considerazioni veloci, navigando con compagnie americane, oltre a non avere a bordo personale parlante in Italiano (salvo qualche componente), sappiate che la crociera per gli americani (e per le compagnie in questione) è ancora vista con un ottica ancora molto antiquata. Per gli americani, la crociera è ancora vista come un viaggio per anziani o comunque per gente di una certa età, a maggior ragione per questo tipo di itinerari, dove non è la vita da mare a farla da padrona. Attenzione, ultima cosa, all'abbigliamento, fa già freddino durante le crociere nel periodo del Foliage, per cui non dimenticatevi la giacca a vento o dei caldi Pile.

Stesso discorso fatto in precedenza, se ne avete la possibilità, arrivate qualche giorno prima a New York, così da dedicare circa 3 o 4 giorni alla città. Se volete abbinarla ad un tour in auto, potete decidere di fare un classico giro Washington-Philadelphia-Cascate del Niagara ed arrivare a New York, oppure dedicandosi interamente al New England (a seconda del tempo a disposizione), in una prima parte visto da terra, con un itinerario tra New Hampshire, Vermont e Maine e poi la settimana seguente via mare.

- Alaska. A nostro avviso la crociera più bella ed emozionante che si possa fare su suolo americano!!!!!L'Alaska è una destinazione spesso sottovalutata, ma unica per la bellezza del suo paesaggio per il trionfo della natura. L'Oceano è elemento vitale per questo stato, è lavoro, è cibo, è mezzo di trasporto, per cui si vive a stretto contatto con l'acqua. Ecco quindi che una crociera è uno dei modi migliori per avvicinarsi al magico mondo naturale dell'Alaska.

Per quanto riguarda le Crociere, il discorso affrontato si limita alle tradizionali navigazioni che avvengono nei mesi primaverili/estivi, senza in questa sede parlare di crociere di tipo artico, a bordo di rompighiaccio e simili, che sono rivolte ad un pubblico limitato ed operato da operatori specializzati (e con costi decisamente elevati). Per questioni climatiche la gran parte delle Crociere in Alaska si svolgono nel periodo compreso tra Maggio e Settembre, sicuramente i mesi più caldi di Luglio e Agosto sono i migliori e quelli più frequentati. Contrariamente a quanto si possa immaginare il clima dell'Alaska, fuori dal rigido inverno, è un clima molto piacevole di giorno, portatevi comunque una giacca a vento e dei Pile più o meno pesanti.

Anche queste crociere sono operate da compagnie americane come Carnival o Princess Cruises, per cui vale lo stesso discorso detto sopra per clientela e tipologia di viaggio. Seattle negli USA e Vancouver in Canada sono i due porti crocieristici da cui partono la maggior parte delle crociere alla volta del Frontier State. Gli itinerari toccano tutti la navigazione nello spettacolare ed unico Inside Passage, toccando poi luoghi come Skagway, Juenau, Glacier Bay, Ketchikan. Sono crociere dedicate agli amanti della Natura, da ammirare in escursioni a terra o semplicemente da un balcone in navigazione.

Una crociera in Alaska, si può sempre abbinare con la visita di una delle città di partenza (Seattle e Vancouver) oppure abbinandola ad una prima parte di tour on the road, nell' Ovest Canadase (magari in Camper), oppure con un tour dell'affasicante stato di Washington (spesso sottovalutato) in abbinata (tempo permettendo) con alcune tappe in Oregon.

- Hawaii. A nostro avviso non è il modo migliore per visitare l'arcipelago delle Hawaii, ma sicuramente è una modalità da prendere in considerazione per avere una visione di insieme di cose hanno da offrire queste isole nel Pacifico. Lo stile di crociera è simile a quello dei Caraibi, per cui è una crociera ricercata da chi vuole fare sia vita di mare, dedicandosi al tempo stesso alla scoperta di una natura quasi incontaminata. Il target di clientela è più giovanile, rispetto alle due tipologie di crociere sopra esposte, quasi sempre sono crociere operate da compagnie americane.

Dovete sapere che il mare alle Hawaii non è per nulla paragonabile a quello dei caraibi, per tipologia, colore, calma e temperatura, per cui non si va alle Hawaii a fare vita da spiaggia. Chi comunque è alla ricerca della vita all'aria aperta, con un bel sole ed un clima piacevole e vuole abbinare la voglia e la curiosità di scoprire foreste, vulcani attivi, ammirare fiori davvero unici, trova nelle crociere alle Hawaii il connubio perfetto!

Gran parte delle Crociere per le isole Hawaii, partono dai porti crocieristici di Los Angeles e San Diego, in California, per cui prevedono circa 4 giorni di navigazione per arrivare alle Hawaii ed altrettanti al ritorno. Sono quindi crociere che durano mediamente 15 giorni. Tra le isole toccate, Hilo, Kona, Maui e Honolulu. A meno di avere 3 o 4 settimane di vacanze, solitamente si va negli USA, esclusivamente per effettuare la crociera, stando al massimo qualche giorno a Los Angeles o San Diego

Alcune compagnie hanno itinerari (pochi) che partono direttamente dalle Hawaii, hanno una durata media di circa una settimana e sono a nostro avviso la soluzione migliore se poi abbinata ad un soggiorno mare o ad una breve vacanza itinerante tra alcune isole delle Hawaii. Per tipologia di viaggio, sia la coricera singola che in abbinata ad una parte itinerante o di solo relax al mare, una crociera alle Hawaii è rivolta ad un pubblico diposto a spendere parecchi soldi.

 

America On The Road, in collaborazione con Crocierissime.it e Costa Crociere vi da l'opportunità unica di cercare e prenotare la vostra Crociera negli Stati Uniti a tariffe davvero super vantaggiose. Puoi cercare la tua crociera preferita, cliccando sui banner nella colonna laterale qui a destra..

Share/Save